Best Practice in Belluno

Le Best Practice dei Comuni A++

Nell'ambito del progetto “Comuni  A++" Interreg IV Italia-Austria sono state raccolte le Best Practice che sono state attuate a livello comunale nel settore dell'efficienza energetica. L’obiettivo di questa raccolta è quello di facilitare il trasferimento di know-how in questo settore ai partner del progetto e/o terzi.

 

Settori delle Best Practice

  • Energia/Calore
  • Acqua/Rifiuti
  • Mobilità
  • Pianificazione
  • Comunicazione
  • Edifici Pubblici

 

 

 


Best Practice in Belluno: Edifici pubblici

Comune di Agordo

Il nuovo polo nel Comune di Agordo, inoltre, è stato progettato e costruito in modo innovativo sia da un punto di vista strutturale che da quello del risparmio energetico. La maggiore efficienza energetica complessiva e l’utilizzo di energie rinnovabili permette di consumare fino a sette volte in meno rispetto a una scuola progettata con le tradizionali tecnologie costruttive.

Ulteriori informazioni


Comune di Seren del Grappa 

Il Centro Didattico Ambientale Valpore - aule verdi – al momento attuale completamente auto sostenibile (per produzione di energia elettrica, acqua potabile, acqua calda sanitaria), era una malga comunale abbandonata e i rovina. Con fondi europei è stata sistemata.

Ulteriori informazioni


 

 


Best Practice in Belluno: Mobilità

Comune di Feltre

Nel programma ambientale 2008/2010 promosso dall‘Amministrazione comunale di Feltre, certificata EMAS ed ISO 14001:2004, era stato fissato l‘obiettivo di aumentare la mobilità sostenibile. E‘ stato attivato quindi il servizio di bike sharing, aderendo al progetto “C‘entro in bici”. Dal 24 agosto 2009 sono state messe a disposizione di cittadini e turisti n. 24 biciclette, ad uso gratuito.

Ulteriori informazioni


 


Best Practice in Belluno: Comunicazione

Comuni di Monana Belluno, Ponte nelle Alpi, Mel, Trichiana, Lentiai, Alano di Piave in Belluno, Agordo, La Valle Agordina, Pedavena, Belluno, Seren del Grappa e Valle di Cadore

PubblichEnergie (PE) è un progetto nato nel 2010 dall'inziativa dei Comuni bellunesi di Ponte nelle Alpi, Mel, Trichiana, Lentiai, Alano di Piave con il Patrocinio della Comunità Montana Belluno - Ponte nelle Alpi. Dal 2011 hanno aderito anche ai comuni di Agordo, La Valle Agordina, Pedavena, Belluno, Seren del Grappa e Valle di Cadore. Tranne quest’ultimo, sono tutti comuni aderenti a COME. PubblichEnergie è sostenuto anche dal Consorzio di Comuni BIM PIAVE (che raggruppa il 97% dei comuni della provincia) per le attività inerenti al risparmio energetico. Ogni 15 giorni in ognuno degli 11 Comuni aderenti è a disposizione uno sportello per informazioni. Il servizio è gratuito e aperto a tutti i residenti della provincia. 

Ulteriori informazioni


 

 


Best Practice in Belluno: Acqua/Rifiuti

Comune di Ponte nelle Alpi

Ponte nelle Alpi, da 4 anni consecutivi (2010, 2011, 2012 e 2013) è il Comune italiano più riciclone secondo la classifica stilata annualmente da Legambiente, cioè il Comune che ricicla la percentuale più alta di rifiuti rispetto al totale prodotto. 

Ulteriori informazioni


 

 


Best Practice in Belluno: Pianificazione

Comune di Agordo

Il Comune di Agordo e il Consorzio BIM Piave vincono il bando del CNR per le smart city, 2013. Attraverso il progetto avvallato dal CNR, il Consorzio Bim supporterà il Comune di Agordo in un percorso altamente tecnologico che vedrà l’installazione, nel territorio comunale, di apparecchiature per la gestione informatizzata delle pubbliche illuminazioni e per l’implementazione di servizi “intelligenti” (hot spot wi fi, videosorveglianza, gestione parcheggi, advertising turistico e di servizio, telesoccorso, telemedicina, teleinsegnamento, ricarica bici elettriche).

Ulteriori informazioni


 

 


Best Practice in Belluno: Energia/Calore

Comune di Belluno

ll Comune ha installato nel 1992 un sistema di telecontrollo a distanza degli impianti termici e di regolazione climatica degli ambienti lavorativi (2° in Italia a quell'epoca), e dai 15 edifici di allora è arrivato ad implementare il sistema fino agli attuali 42 impianti. Tutte le centrali termiche sono state riviste e dal 2006 si è attivato un percorso di sostituzione/rinnovo/eliminazione. Gli impianti totali sono 40 con circa 12MW di potenza termica installata. I generatori di calore sostituiti fino ad oggi sono circa il 80%. Tale rinnovo è implementato di anno in anno. Tutti gli impianti sono dotati di regolazione climatica. Il sistema di telecontrollo è costituito da una unità centrale installata presso gli uffici tecnici comunali e da singole apparecchiature elettriche che agiscono sulla regolazione climatica, montate sui quadri elettrici nelle centrali. La trasmissione dei dati avviene tramite linea telefonica e modem dedicati.

Ulteriori informazioni